IT EN
La tua prenotazione
BEST RATE GUARANTEE
_close

Basilicata Terra di Castelli

Basilicata Terra di Castelli - photo 1
Basilicata Terra di Castelli
  1. 1.     Brienza

     

 

I resti imponenti del castello angioino dominano l’abitato. Ricostruito nel 1571, di esso rimane traccia nel mastio cilindrico, che emerge dalla massiccia mole, e nella semitorre circolare, situata al centro della cinta muraria per assicurare una più efficace difesa. Dalla forma singolare, quasi triangolare e su tre piani presenta una maestosa scalinata in pietra, a cielo aperto, che conduce ad un terrazzo a terrapieno. In estate è sede di manifestazioni e rievocazioni storiche. Assolutamente da visitare.

 

    1. 2.     Valsinni

       

     

Il più dolce e poetico dei castelli. Lo si vede da ogni lato e da molti chilometri di distanza. Edificato poco dopo l'anno 1000 su una preesistente fortificazione longobarda, oggi appare di aspetto aragonese e la sua proprietaria più illustre è stata la poetessa Isabella Morra di Valsinni, che ancor oggi si narra vaghi ancora tra le sue mura.

 

  1. 3.     Bernalda

     

 

Eretto nel 1470 dal fondatore del paese, Bernardino de Bernardo, Il Castello fu l’incipit per la costruzione dell’intero paese.  Costituito da quattro bastioni circolari e una torre quadrata, attualmente conta solo tre torri che hanno delle fortificazioni rivolte sia all’esterno della struttura che all’interno del castello. Nella parte interna del castello vi sono diversi cunicoli, uno in particolare raggiungeva la Val Basento ed era una via di fuga in caso di assedio.

 

  1. 4.     Miglionico

     

  

Detto del “Malconsiglio” poichè vi congiurarono i baroni contro il re di Napoli Ferdinando I d'Aragona nel 1481, fu costruito dai Normanni nell'XI secolo e si scorge il loro stile nelle torri quadrate laterali. All'interno appare rimaneggiato e diviso ma il fascino di questo castello possente, stabile e minaccioso, resta immutato.

 

  1. 5.     Matera

     

  

Costruito nel 1501 il castello Tramontano, dal nome del feudatario della città, si presenta maestoso e ben conservato, situato in una posizione panoramica al centro della città dei sassi. In stile aragonese, domina la valle del fiume Bradano e presenta due torri cilindriche intervallate da un enorme torrione circolare. La forma è abbastanza rara per l'epoca e ciò dipende dal fatto che il feudatario imitò il Maschio angioino di Napoli ma non fece in tempo a finirlo.

 

  1. 6.     Genzano di Lucania

 

 

Mentre al centro del paese vi è il castello settecentesco che oggi è sede del Municipio, nei dintorni c'è il castello di Monteserico ove i Bizantini furono sconfitti dai Normanni nel 1041. Ampliato dagli Svevi possiede ancora resti dell’architettura originale con volta a botte e nei suoi sotterranei è possibile visitare delle grotte preistoriche, prime abitazioni dei monaci basiliani.

 

Accetto

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all'impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie. Maggiori informazioni